aramedia, martedì 26 aprile 2005

La sindrome degli antenati

Psicoterapia transgenerazionale e i legami nascosti nell’albero genealogico

Renata Biserni

(Anne Anceline Schützenberger, La sindrome degli antenati, Di Renzo Editore, Roma)

L’approccio terapeutico transgenerazionale o psicogenealogico che dir si voglia, da qualche anno viene usato diffusamente in diversi paesi europei, in Francia in particolare, con risultati a quanto pare sorprendenti. Questo tipo di terapia che si pone come obiettivo l’esplorazione dell’inconscio familiare, può far accedere l’individuo a una conoscenza nuova del proprio comportamento permettendogli di donare un nuovo afflato alla propria vita. Spesso, come sostiene Maurizio Gasseau, (1) attraverso l’uso di tale strumento si può comprendere cosa ci sia dietro ai sintomi delle malattie psicosomatiche e addirittura dietro certe patologie oncologiche. In Italia, a parte alcuni testi classici di terapia familiare e sistemico-relazionale o i libri di Yodorowski, che comunque propone un approccio personalissimo e difficilmente fruibile, non se ne sa molto; la traduzione del testo della Schutzenberger (in Francia è giunto alla 15° edizione) offerta dall’editore Di Renzo, va a colmare una grossa lacuna.
L’autrice, di formazione psicoanalitica classica, è stata anche allieva di Moreno e ha seguito da vicino gli insegnamenti del famoso gruppo di Palo Alto: il suo modello nasce dall’integrazione di questi diversi ambiti. Il libro, oltre ad illustrare con grande precisione e dovizia di particolari i presupposti teorici a cui fa riferimento, oltre alle griglie ideate dall’autrice per la strutturazione pratica del genosociogramma, propone una serie di casi clinici che rendono la lettura piacevole come quella di un romanzo. Per queste sue caratteristiche, la pubblicazione può essere interessante per un pubblico di psicologi, di psicoterapeuti, di sociologi e pedagogisti ma anche per il lettore “profano”. D’altro canto, come sostiene l’autrice, la psicogenealogia, a prescindere dalla valenza terapeutica è essere una chiave utile a tutti per comprendere la propria personalità.
Chi fosse interessato ad approfondire l’argomento “psicogenealogia”, alla fine del libro troverà una ricca bibliografia.

(1) – Gasseau Maurizio, prefazione al libro, pag. 9