Di Renzo Editore

La casa editrice Di Renzo Editore nasce nel 1985 a Roma, quasi per caso, quando l’editore - un chimico e psicologo -, dopo aver tentato senza successo di far ripubblicare un libro introvabile del grande matematico italiano Luigi Fantappié, decise di ristamparlo in proprio. L’impulso determinante a intraprendere questa avventura gli venne dal suo carissimo amico e maestro Giuseppe Arcidiacono, grande matematico e fisico, allievo di Fantappié. I loro libri fanno parte della collana ARCOBALENO, a simboleggiare che solo la somma dei colori può produrre luce piena ed è per questo che la collana ospita libri di diverse discipline.
Il vero fiore all’occhiello è però la collana I DIALOGHI: una serie di saggi-interviste che l’editore conduce quasi tutte personalmente, motivato dal desiderio di avere contatti diretti con vari personaggi per comprendere meglio la dinamica del pensiero che ha determinato la scelta della loro professione, lo sviluppo della stessa e l’affermazione nel contesto sociale. Le conversazioni, registrate e trascritte, vengono poi pubblicate senza le domande, diventando così un breve e semplice trattato su un argomento, che offre un veloce ritratto del personaggio e una immediata conoscenza dei fondamenti della sua disciplina. Tra gli autori figurano: Margherita Hack, di fatto la madrina della collana, essendo stata la prima ad accettare senza alcuna riserva di partecipare, incurante del fatto che la proposta le arrivava da una piccolissima e ignota casa editrice. Successivamente Edoardo Boncinelli, che aprì la strada verso Noam Chomsky e poi tanti altri come Aldo Carotenuto, Freeman Dyson, Paul Davies, ecc.
Le altre collane riguardano la Psicologia, la Narrativa, la Scuola, l’Università, e le Normative.