ANSA Roma, mercoledì 9 gennaio 2002, Notiziario scienza e tecnica

Buchi neri, comunicazione, energia

(Di Renzo Editore, Roma)

Alcune delle avventure più importanti della storia della fisica, quelle riguardanti i “buchi neri”, la comunicazione e l’energia, raccontate da uno dei protagonisti di questo settore. L’astrofisico e cosmologo Jacob Bekenstein, docente di fisica alla Hebrew University di Gerusalemme, ha legato infatti il suo nome allo studio della gravitazione e alla fisica dei buchi neri.
Dedicando meno attenzione alla fisica quantistica, su cui si è focalizzata la ricerca di quest’ultimo secolo, e andando a volte contro le teorie che dominavano la fisica del suo tempo, Bekenstein si è spostato in nuovi ambiti, individuando nuove possibilità laddove sembrano esistere solo problemi. Studio, determinazione e intuito sono stati gli elementi che gli hanno permesso di sostenere scientificamente le sue idee, delineando un nuovo modo di fare fisica.