matematica.uni-bocconi.it, febbraio 2002, il libro della settimana

L'arcipelago delle meraviglie

(Di Renzo Editore, Roma 2000)

Paolo Budinich è professore emerito di Fisica alla SISSA (Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati) di Trieste e ha legato il suo nome a quello di Abdus Salam, pakistano (nato nella regione del Punjab), musulmano, premio Nobel per la Fisica nel 1979. Si è occupato di raggi cosmici, di elettrodinamica quantistica, di geometria spinoriale e anche, negli ultimi anni, di epistemologia.
"L'arcipelago delle meraviglie" porta come sottotitolo - non casualmente - quello di "Avventure di mare e di scienza": Racconta la vita scientifica dell'autore (a Gottinga con Heisemberg, a Zurigo con Pauli, l'ICTP (International Center for Theoretical Physics), la SISSA, l'esperienza dell'"Immaginario Scientifico", ecc.) ma anche le sue vicende umane, di uomo di mare e di frontiera, nato in un'isola adriatica che, nel corso del Novecento, ha cambiato tre volte stato di appartenenza.
Ecco come Budinich si congeda dal lettore :
"A me piace pensare la vita come un viaggio in un paese sconosciuto, che intraprendiamo forniti di un mezzo, che io, nato su un'isola, immagino simile a una barca, per navigare in un vasto arcipelago. Una barca preparataci misteriosamente da qualcuno - di cui sappiamo poco - fornita di ben ordinati comparti dove abbiamo trovato meravigliosi strumenti per vedere, ascoltare, comunicare, ma anche reminiscenze e speranze che saranno le mappe per orientarci nel nostro viaggio. Alcune di queste mappe sono già compilate, altre da completare, altre ancora da disegnare tutte, di bel nuovo (...)."