vivereilmare.it, aprile 2002, recensioni

L'arcipelago di Budinich

di Valeria Garabello

Una storia di lupi di mare è quanto propone il libro autobiografico di Paolo Budinich, fondatore del Sistema Trieste, uno dei centri scientifici più vivaci d'Italia.
L'arcipelago delle meraviglie. Avventure di mare e di scienza (Di Renzo Editore), questo il titolo del libro, racconta infatti la vicenda di un uomo di frontiera vissuta in luoghi di frontiera.
Il mare, d'altra parte, è radicato nelle tradizioni della famiglia dello scrittore, che vanta capitani di ventura fin dai tempi della Serenissima.

Appassionato di sport velici, Budinich ha ambientato il suo racconto - a metà tra avventura di mare ed esplorazione scientifica - nell'isola in cui è nato, quella Lussino adriatica che ha cambiato quattro volte Stato di appartenenza nel corso dei secoli.
Il tentativo, riuscito, di Budinich è stato quello di far parlare la scienza in modo romantico dal momento che "ciò che abbiamo finora esplorato e capito è solo una frazione infinitesima dell'immensità, ancora inimmaginabile, che ci resta da scoprire".
Corredato di foto, si tratta di un documento storico prezioso se non altro perché, attraverso il racconto di una vita, si ripercorre l'intera vicenda del secolo che si è da poco concluso.

Questo il saluto dell'autore ai suoi lettori:
"A me piace pensare la vita come un viaggio in un paese sconosciuto, che intraprendiamo forniti di un mezzo, che io, nato su un'isola, immagino simile a una barca, per navigare in un vasto arcipelago".