ANSA, mercoledì 8 ottobre 2003, Scienza e tecnica, libri

’Dilemma di Cantor’ racconta zone grigie della ricerca

Fin dove si può spingere uno scienziato per ottenere un premio Nobel? Intorno a questa domanda si sviluppa "Il dilemma di Cantor", il libro di Carl Djerassi (Di Renzo Editore) che racconta il mondo della ricerca scientifica in forma di romanzo, e che verrà presentato dall'autore a Roma il prossimo 13 ottobre. Famoso per essere uno dei padri della pillola anticoncezionale, aver sintetizzato chimicamente il cortisone e inventato i primi pesticidi ecologicamente compatibili a base di feromoni, dal 1989 Djerassi si è dedicato alla carriera di scrittore con l'intenzione di far conoscere il mondo della scienza a un vasto pubblico tramite opere di science fiction. Dietro lo schermo della finzione narrativa infatti, in cui però le nozioni scientifiche sono sempre reali, lo scrittore racconta nel suo ultimo libro che cosa accade quando i ricercatori abbandonano la retta via. "Il dilemma di Cantor" si apre con l'annuncio di una sensazionale scoperta, fatto da un celebre oncologo. A conferma delle sue brillanti ipotesi manca però un solo ed ultimo esperimento, per cui il suo giovane assistente si spingerà forse oltre il lecito. Ma, come scrive l'autore, "nella scienza non c'é il delitto perfetto, perché nessuna malefatta può rimanere insoluta, non essendoci vincoli all'attività investigativa".