Diritto & Diritti, luglio 2002

Vittorio Silano, Carne e prodotti a base di carne

Aspetti giuridici, normativi e tecnici della produzione, del commercio e della somministrazione in Italia e nell’Unione europea

(Di Renzo Editore, 2001)

La tutela dei consumatori ha assunto negli ultimi anni nel settore alimentare una importanza sempre crescente grazie ad una sensibilizzazione comunitaria e nazionale verso le problematiche della sicurezza degli alimenti. L’ordinamento comunitario scaturito dal Trattato di Maastricht ha consentito alla Comunità europea di evolvere da un approccio meramente economico ad una visione più ampia i cui effetti nella politica alimentare sono oggi evidenti: Authority per la sicurezza alimentare, tracciabilità orizzontale, disciplina dell’igiene delle produzioni industriali, promozione della qualità degli alimenti sono solo gli elementi più visibili di quell’ampio movimento giuridico che vede la tutela del consumatore, nei suoi due aspetti della difesa della salute e della protezione degli interessi economici, al centro dell’azione normativa più recente.
Il settore delle carni ha sempre rappresentato in questo senso la “frontiera” dell’azione normativa alimentare: esso ha infatti goduto della prima legislazione comunitaria dettagliata in materia di igiene (sicurezza e requisiti dei macelli industriali etc...) ed è da sempre oggetto della massima attenzione sotto il profilo sanitario e commerciale da parte del legislatore nazionale. I recenti scandali (BSE, Afta epizootica, diossina etc...) hanno prodotto una accelerazione del processo di regolamentazione in materia (introduzione della tracciabilità completa delle carni con apposito regolamento comunitario, anagrafe bovina etcc.) per molti aspetti anticipando le decisioni del reg. 178/2002 rivolto alla generalità dei prodotti alimentari. In questo quadro talvolta un po’ caotico l’operatore ed il giurista sentono il bisogno di una trattazione ragionata della materia che consenta l’agevole individuazione della disciplina cogente e prospetti quelle che saranno le nuove frontiere dell’azione normativa futura. L’Autore del testo qui proposto affronta la trattazione della vasta materia offrendo una visione ampia ed agevole del quadro normativo introducendo le disposizioni comunitarie e nazionali con una approfondita premessa sulla evoluzione dei concetti giuridici basilari in materia di alimentazione. La prospettiva su cui si fonda l’opera è come accennato quella del consumatore: ad un primo capitolo dedicato alla tutela della salute (idoneità delle materie prime, requisiti dei locali e delle apparecchiature, procedure operative e standards di igiene, tecnologie alimentari, formazione del personale, requisiti igienici degli animali e delle carni) segue un capitolo dedicato alla tutela degli interessi economici dei consumatori e della lealtà del commercio (con particolare riferimento alla pubblicità, all’etichettatura, ai marchi di qualità nonchè alla disciplina del commercio e della vendita a peso netto e disciplina metrologica). Il 4° capitolo si occupa della protezione degli animali e clonazione (allevamento, trasporto, macellazione, clonazione), mentre il 5° capitolo affronta la disciplina dell’autocontrollo e del controllo ufficiale (con particolare riferimento al piano di igiene aziendale e ai manuali di corretta prassi igienica, nonchè alle sanzioni ed alla responsabilità per inadempimento). Chiude la trattazione in allegato un elenco completo della normativa comunitaria e nazionale in materia di carne e prodotti a base di carne. Nel complesso dunque un’opera che si propone come punto di riferimento per gli operatori del settore ed i giuristi desiderosi di approfondire le tematiche in oggetto in modo organico, specifico e dettagliato.