maecla.it, mercoledì 31 agosto 2004, Biblioteca matematica

Conferenze scelte

Ivana Niccolai

(Di Renzo Editore)

Questo libro presenta alcune conferenze, in cui Luigi Fantappié espone le proprie idee, “alla ricerca di una visione armonica e unitaria del cosmo e della vita. Il lavoro è stato curato dal suo allievo Giuseppe Arcidiacono”.
Il volumetto è costituito dalle seguenti parti:
- La vita e le opere di Luigi Fantappié
- Il problema di Dio e la scienza moderna (1947)
- Visione unitaria del mondo e della vita (1947)
- Relatività e concetto di esistenza (1948)
- Metodologia e funzione della matematica nello sviluppo generale della scienza (1951)
- L’ascensione della scienza moderna verso la contemplazione di cieli più liberi (1954)
- Nuove possibilità di inquadramento dei fenomeni paranormali (1955)
- Fenomeni e realtà (1956)
- Sintesi di un finalismo fisico integrale (1956)
Il libro ha inizio con l’articolo biografico, scritto da Giuseppe Arcidiacono, “La vita e le opere di Luigi Fantappié (1901 – 1956)”, dove si legge: “…L’opera scientifica di Luigi Fantappié si può dividere in tre tappe fondamentali:

  • Dal 1923 al 1941 sviluppa la sua Teoria dei funzionali analitici, che lo rese celebre in tutto il mondo;
  • Nel 1942 propone la famosa Teoria unitaria del mondo fisico e biologico in cui introduce i «fenomeni sintropici» di tipo finalistico, e nel 1947 completa la teoria con l’introduzione del concetto di «esistenza totale», compatibile con i principi della relatività;
  • A partire dal 1952 sviluppa la Teoria degli Universi fisici, con la quale si propone di studiare per via matematica i possibili Universi. Infine, nel 1954 dimostra che la «relatività speciale» di Einstein è perfezionabile in modo univoco nella nuova relatività finale, valida su scala cosmica.”