Prisma n. 12, 2004

Dietro la politica

(Il ritorno del rimosso in politica - Di Renzo Editore)

Giorgio Galli, noto politologo italiano, in questo libro, originato da un lungo colloquio con l'editore, esamina in modo semplice, ma decisamente rigoroso, il tentativo dei movimenti alternativi di conquistare, o riconquistare, quegli spazi espressivi, necessari per la propria affermazione e sopravvivenza, che il potere esistente, lo Stato, la Chiesa e quant’altro, hanno sempre tentato di contrastare. Si tratta di un’azione repressiva che non è però riuscita a fiaccarne la dinamicità, ed è per questo che periodicamente tali spinte si ripropongono in modo spontaneo. In questa ottica vengono esaminati il rapporto uomo-donna, la politica e la religione. Particolare attenzione viene anche posta sulla presenza dell’esoterismo nella politica.
Giorgio Galli è stato docente di Storia delle dottrine politiche presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Milano. Il suo libro più noto è Il bipartitismo imperfetto (Bologna, 1966). Ha condotto l’analisi dei rapporti tra cultura politica e cultura esoterica, tra democrazia e culture alternative e a questi temi sono dedicati gli scritti: Hitler e il nazismo magico. Componenti esoteriche del Reich millenario (Milano, 1989); Cromwell e Afrodite. Democrazia e culture alternative (Milano, 1995); La politica e i maghi (Milano, 1995).