Bruno Giordano

Giordano Bruno, mistico e filosofo del libero pensiero, è precursore della visione olistica dell’uomo e del cosmo. Nato a Nola nel 1548, Bruno entrò nel convento domenicano di Napoli verso i 15 anni, rivelando ben presto doti eccezionali. Conobbe gran parte della filosofia sulle pagine di Diogene Laerzio tradotte da Ambrogio Traversari, e, a 18 anni , si pose in contrasto per le sue tesi già ardite con la curia partenopea. Pochi anni dopo fuggì a Parigi, dove scrisse la commedia Il Candelaio e il De umbris idearum. Nel 1583 andò in Inghilterra, insegnò ad Oxford e fu ospite del poeta metafisico Fulke Grenville, che lo pose in relazione con la corte di Elisabetta.Tornato a Parigi, fu nuovamente perseguitato e riparò in Germania nel 1586.Attirato con l’inganno a Venezia, venne nel 1592 arrestato dall’ Inquisizione. Dopo otto anni di carcere, durante i quali rifiutò di ritrattare le sue idee, venne arso vivo a Roma, in Campo dei Fiori

Di Renzo Editore ha in programma di pubblicare una lunga serie di libri di Giordano Bruno, a cura del pescarese Claudio D’Antonio.

I libri fino ad ora pubblicati sono:
De Umbris idearum
Il primo libro della Clavis Magna
Il secondo libro della Clavis Magna
Il quarto libro della Clavis magna