il Resto del Carlino, venerdì 28 marzo 2003, pag. IV

L’astronauta incontra i giovani

Con Umberto Guidoni lo spazio è a portata di mano

Il mondo è diventato piccolo e lo spazio non ha più frontiere. Almeno per Umberto Guidoni, il più famoso astronauta italiano, che ieri pomeriggio ha incontrato i ragazzi nell’affollata aula magna di Ingeneria, mentre questa mattina alle 10 in Sala San Francesco è previsto l’incontro per le classi V del Roiti. Il doppio appuntamento rientra nelle iniziative per l’Anno dei giovani, che, organizzate dal Comune, hanno già portato in città Carmen Consoli.
Guidoni, laureato in fisica e dall’84 ricercatore all’Istituto di fisica dello spazio del Consiglio nazionale delle ricerche, viene selezionato nell’89 dall’Agenzia spaziale italiana e dalla Nasa, per poi formarsi a Houston. nel ’96 trascorre 16 giorni a bordo dello shuttle Columbia e nell’aprile 2001 diventa il rpimo astronauta dell'Unione europea nella stazione spaziale internazionale Alpha, con colleghi americani, russi e canadesi. Durante gli incontri Guidoni presenta il suo libro: «Il giro del mondo in ottanta minuti» [Di Renzo Editore, Roma].