ISI. Luglio 2005 Annno XVIII, N. 7

Il meraviglioso e strano mondo dei numeri

È proprio vero che la matematica può essere considerata da tutti come la prima delle scienze, proprio perché ci fornisce un linguaggio universale, valido ovunque e in ogni tempo. Sono le parole di Giuseppe Arcidiacono, autore di un bellissimo libro da poco pubblicata (Zero, infinito, immaginario - Di Renzo Editore). La matematica, egli scrive, pur essendo precisa e rigida come la logica, è tuttavia così flessibile e sensibile da adattarsi a tutte le esigenze: con la matematica siamo in grado di superare barriere dello spazio e del tempo e comprendere la struttura della geometria e le leggi che governano il cosmo.

L. Anselmo