Il Tirreno, mercoledì 28 luglio 2004, pag. 24

A Capalbio tra libri e film

Emiliano Liuzzi

[...]
Attorno al cinema ruotano anche i giornalisti che hanno scelto Capalbio come buen ritiro, dal direttore dell’Europeo Daniele Protti a Giancarlo Santalmassi, volto storico del TG2, oggi ideatore e conduttore di programmi radiofonici di successo.
E poi Gianno Perrelli, che l’altra sera, in piazza Magenta, ha presentato il suo «Professione reporter» (Di Renzo Editore, Roma), libro che parte dall’ingresso degli americani a Baghdad vissuto in diretta e torna indietro ai primi passi mossi da Perrelli alla Gazzetta del Mezzogiorno. C’è chi lo definisce il globetrotter del giornalismo italiano: prima al Corriere dello Sport, poi all’Europeo e all’Espresso, è sempre tornato a casa con in tasca grandi reportage, spettatore degli eventi che hanno cambiato il mondo, autore di scoop (fu lui a scoprire Martelli fermato a Malindi con la marijuana, fu sempre lui a far sollevare all’intervistato Zeman lo scandalo doping) e viaggi attorno al mondo. Con lui sul palco il collega e amico di una vita, Oliviero Beha.
[...]