fisicamente.it, 15 dicembre 2004, libri sulla fisica

Che cos'è il tempo? Che cos'è lo spazio?

La collana I DIALOGHI, della casa editrice Di Renzo Editore, pubblica da alcuni anni degli agili volumetti dedicati a personaggi della Scienza e della Cultura. Tra questi: Margherita Hack, Noam Chomsky, Paul Davies, Federico Zeri, Freeman Dyson e molti altri. Ogni testo nasce da un lungo dialogo-intervista condotto dall'editore Sante Di Renzo, chimico e psicoanalista, che viene poi elaborato dalla casa editirice e dall'autore, per diventare un piccolo libro di facile lettura, di circa 70/90 pagine.

Di Renzo ha inizialmente pensato ai DIALOGHI come destinati sopratutto ai giovani che si affacciano alla vita adulta, e cercano esempi, ispirazione e consigli. Un DIALOGO introduce il lettore non solo alle idee e ai problemi di una disciplina scientifica, ma anche alla personalità, al percorso culturale, alla vita del personaggio intervistato. L'interesse di questi volumetti, che riescono a combinare idee e la realtà umana dei personaggi che le coltivano, rigore scientifico e facilità di una presentazione semplice e breve, va molto al di là del publico giovane per il quale sono stati pensati.

L'ultima acquisizione della collana è CHE COS'È IL TEMPO? CHE COS'È LO SPAZIO? del fisico teorico italiano Carlo Rovelli. Rovelli si occupa di uno dei settori più esoterici e affascinanti della ricerca scientifica fondamentale: la natura profonda dello spazio e del tempo. La fisica del XX secolo ha vissuto una grande rivoluzione concettuale con la scoperta di due teorie: la Relatività, scoperta di Albert Einstein (di cui si celebra quest'anno il centenario), e la Meccanica Quantistica; ma questa rivoluzione concettuale non è ancora conclusa. La fisica teoria è impegnata in questi anni nella vertiginosa esplorazione delle conseguenze che seguono dalla combinazione delle due teorie: tra queste conseguenze vi sono per esempio la natura granulare dello spazio e l'assenza del tempo a livello fondamentale. L'ipotetica teoria nuova capace di combinare Relatività e Meccanica Quantistica e di spiegarci cosa siano davvero lo spazio e il tempo, è provvisoriamente chiamata Gravità Quantistica ed è una teoria cercata da anni: è un po' il Santo Graal della ricerca fisica. Rovelli, che è stato uno dei protagonisti della costruzione di una delle più promettenti proposte di soluzioni al problema (la "Teoria dei Loop"), riesce ad illustrare in maniera semplice teorie, problemi e idee, permettendo al lettore di gettare uno sguardo e farsi un'idea di questo campo affascinante della ricerca scientifica contemporanea.

Ma l'aspetto più interessante di CHE COS'È IL TEMPO? CHE COS'È LO SPAZIO?, al di là della pur valida e ben fatta divulgazione scientifica, è il racconto molto umano che il libricino presenta di un percorso che è insieme culturale e personale. Il racconto nasce dalla ribellione contro il mondo di un adolescente molto inquieto e curiosissimo, che cresce nel periodo della rivoluzione giovanile degli anni '60 e '70, e si riconosce nel sogno della sua generazione di cambiare e migliorare il mondo, di inventare mondi nuovi. In brevi cenni, il libro racconta la delusione per l'inerzia della Storia, e la scoperta nella cultura e nella ricerca scientifica di quello spazio di libertà e di esplorazione del nuovo che Rovelli sente altrimenti chiudersi intorno a sè.

Per Rovelli, la ricerca scientifica è una avventura affascinante e un modello di un pensiero aperto al nuovo, che rifiuta regole e dogmi. La scienza è espressione non solo del "naturale desiderio di sapere", ma anche del desiderio di vedere il mondo “sempre con occhi nuovi”, e di continuare il sogno giovanile di cercare nuovi mondi. Nelle considerazioni finali del libro, Rovelli propone un'imagine della scienza come fondata sul dubbio e sulla ricerca, come modello di tolleranza, di razionalità pacifica e serena, di rifiuto del dogma e della paura, da opporre alle certezze e alla dilagante e devastante arroganza del potere.

CHE COS'È IL TEMPO? CHE COS'È LO SPAZIO? è un libricino che si legge in un'ora, ma ricco di informazioni e di idee.